Mercoledì, 15 Agosto 2018

Trasformazione digitale, Big Data e tecnologie Cloud al centro dell’evento “Get Digital Now”

Trasformazione digitale, Big Data e tecnologie Cloud al centro dell’evento “Get Digital Now”

Dal corretto approccio delle Pmi lucane ai processi di trasformazione digitale ai servizi tecnologici offerti dalla Regione Basilicata per il tramite di T3 Innovation per cogliere le sfide della quarta rivoluzione industriale. Dalle politiche strategiche regionali all’innovazione quale chiave di sviluppo competitivo del territorio. Se n’è parlato nel pomeriggio del 7 giugno nella sede di T3 Innovation a Potenza, all’interno dell’evento “Get Digital Now”.

Potenza, 7 giugno 2018 - Nell’era della quarta rivoluzione industriale, i processi di trasformazione digitale nelle imprese, di qualsiasi dimensione, diventano la condizione fondamentale per posizionarsi ed essere competitivi sul mercato. Come si sta muovendo la Basilicata?

E che tipo di supporto viene offerto alle Pmi lucane per cogliere le opportunità offerte dal paradigma nazionale dell’Impresa 4.0?

T3 Innovation, la struttura di innovazione e trasferimento tecnologico della Regione Basilicata, costituita su iniziativa di PwC, Noovle, Reti e I3P - incubatore del Politecnico di Torino, ha fatto il punto nell’evento “Get Digital Now”, organizzato questo pomeriggio nella sua sede a Potenza, che ha visto la presenza di più di 60 aziende partecipanti, oltre che professori universitari e rappresentanti istituzionali.

Sono stati presentati i servizi di consulenza strategica e gestionale offerti gratuitamente dalla struttura al mondo delle imprese, della ricerca e startup sul territorio e, in particolare, illustrati i percorsi di trasformazione digitale che le aziende possono avviare con il supporto e lo stimolo di T3 Innovation. Durante l’evento sono intervenuti Massimo Pellegrino, partner della multinazionale PwC per le strategie digitali e l'innovazione, che ha parlato delle potenzialità del Cloud, la tecnologia che permette di usufruire da remoto di applicazioni e servizi di calcolo e archiviazione, e Giovanni Calvio, partner business manager di Google Cloud, che ha illustrato gli strumenti utili alle imprese lucane per avviare processi di trasformazione digitale basati su tecnologia Google.

«I trend dell’industria 4.0 e della digitalizzazione - ha detto Massimo Pellegrino - stanno portando una serie di cambiamenti nel contesto aziendale, che comportano innovazioni di processo, organizzative ma anche interazioni con un più ampio ecosistema di attori qualificati. Non esistono settori o dimensioni specifici delle imprese per accedere ai processi di trasformazione digitale: il costo delle tecnologie è decrescente e modulabile e consente degli investimenti graduali. Può sembrare paradossale ma quello che conta non è tanto la tecnologia, quanto il cambiamento culturale necessario per digitalizzare la propria azienda. Questa regione - ha concluso Pellegrino - e il tessuto produttivo locale possono beneficiare di tali cambiamenti e trasformarli in opportunità con il supporto di T3 Innovation, un esperimento riuscito di attuazione delle potenzialità del trasferimento tecnologico».

Sono intervenuti, inoltre, Pierluigi Argoneto, coordinatore di T3 Innovation, che ha comunicato il raggiungimento, oggi, di un importante traguardo: 100 imprese lucane hanno già beneficiato dei servizi della struttura; l’assessore alle Politiche di sviluppo Roberto Cifarelli, che ha riepilogato le azioni, in termini di iniziative e bandi pubblici, messi in campo e che saranno lanciati a stretto giro dall’amministrazione regionale per supportare il tessuto produttivo ad adottare innovazioni di prodotto e di processo.

«Abbiamo voluto questo incontro sulla trasformazione digitale - ha detto l'assessore regionale Cifarelli - per dare consapevolezza alle imprese del territorio degli strumenti messi a disposizione da T3 Innovation, anche grazie alla partnership con un prestigioso gigante tecnologico: Google Cloud. È un ulteriore tassello che si aggiunge alle politiche strategiche già messe in campo dalla Regione Basilicata a supporto dell'innovazione aziendale e della nuova imprenditorialità. Per citarne alcune, il bando PIA - Pacchetti Integrati Agevolativi, Creopportunita a favore delle startup, l'avviso pubblico “Industria 4.0 – Impresa 4.0" e la recente nuova edizione della business plan competition Start Cup Basilicata. Il futuro e la competitività del tessuto produttivo - conclude Cifarelli - non possono più prescindere dall'attuazione di processi di trasformazione digitale e la presenza di T3 Innovation non potrà che agevolare e velocizzare tali processi».

Read 147 times Last modified on Domenica, 10 Giugno 2018 00:59
Rate this item
(0 votes)