Il Metapontino

Oggi: 25-04-2014 , 04:24

Ultimo aggiornamento:11:18:51 AM GMT

Social You Tube Feed RSS Twitter Facebook
Sei in: Politica Vincenzo Ruggiero è decaduto dalla carica di Consigliere regionale
26/04/2013

Vincenzo Ruggiero è decaduto dalla carica di Consigliere regionale

Scrivi e-mail Stampa PDF

Potenza – Il Consigliere regionale e capogruppo dell'Udc, Vincenzo Ruggiero (nella foto), è decaduto dalla carica. Lo ha stabilito stamane la “sentenza esecutiva” emessa dal Giudice della Corte di Appello di Potenza che ha praticamente capovolto la pronuncia di primo grado. Subito dopo il deposito della sentenza l'esponente politico del partito di Casini dovrà abbandonare i banchi del parlamentino lucano e fino ad allora dovrà astenersi da ogni deliberazione in quanto presente durante la lettura del Giudice. Ruggiero, difeso dall’avv. Gulfo e dal prof. Caputi Jambrenghi, potrà chiaramente ricorrere in Cassazione.

Dunque, il Giudice d’Appello ha accolto il ricorso presentato anche dall’ex sindaco di San Giorgio, Gennaro Labollita, difeso dall’avv. Vincenzo Montagna, evidenziando l’incompatibilità tra la carica di Commissario straordinario della Comunità Montana Basso-Sinni e quella di Consigliere regionale, quindi l’ineleggibilità del candidato Vincenzo Ruggiero che a questo punto potrebbe fare spazio a Pancrazio Gagliardi, primo dei non eletti nella lista materana dell’Udc alle scorse elezioni regionali e altro promotore del ricorso. Il 22 ottobre scorso, subito dopo la precedente pronuncia, Ruggiero aveva dichiarato: "L'enfasi con la quale è stata riportata la notizia dei ricorsi contro la mia elezione in Consiglio regionale, non è stata sufficiente a modificare il verdetto del tribunale che, ovviamente, si muove nel pieno rispetto della legge come il mio modo di fare politica ed i miei comportamenti".

 

Gianluca Bruno

Commenti:

Banner
Banner
Banner
Banner
Sostienici Valuta:   Importo:
Share/Save/Bookmark
© RIPRODUZIONE RISERVATA