Martedì, 21 Novembre 2017

Domenica, 22 Ottobre 2017 10:51

Sanità - Inaugurata a Tinchi la nuova Dialisi

"Una buona capacità di produzione e di coinvolgimento del tessuto produttivo del territorio anche lucano che conferisce tramite i soci di Basilicata allo stabilimento di Granarolo di Gioia del Colle ben 20 milioni di litri di latte sui 70 milioni di litri di latte prodotto all'anno. Questo il contributo della Basilicata alla unica filiera del latte 100% italiano."

 

Lo comunica l'Assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Luca Braia.

 

"L'invito ad essere presenti, oggi, per festeggiare insieme al collega assessore Leonardo Di Gioia i 60 anni del gruppo e i 20 dello stabilimento pugliese sono un attestato di stima per la Basilicata del latte e del percorso di crescita che i nostri produttori hanno intrapreso verso una qualità riconosciuta ed attestata. 

 

Conferire oltre il 30% del latte prodotto in Basilicata a Granarolo ha infatti un grande impatto economico ed occupazionale per il comparto zootecnico lucano ed è sprone per continuare a lavorare nella direzione degli investimenti e della sicurezza e tracciabilità, oltre che dell'assistenza tecnica per il miglioramento genetico sul quale un qualificato apporto viene dato dall'ARA, anche per incrociare sempre di più le esigenze dei consumatori. La Basilicata fornisce il 5,58% di tutto il latte Granarolo. L'azienda è molto attenta oggi anche al biologico, alle innovazioni generate dalla ricerca applicata in cui anche i prodotti funzionali derivati dal latte possono aprire ulteriori scenari di sviluppo e crescita per i nostri produttori. È infatti previsto nelle prossime settimane il lancio sul mercato di un nuovo prodotto con proprietà benefiche, proprio dallo stabilimento di Gioia del Colle.

 

La relazione con il nostro territorio per il conferimento ai grandi dell'agroalimentare di quanto più prodotto di qualità possibile, di provenienza Basilicata e al giusto prezzo, vede proprio nella nostra scommessa su filiere e sostenibilità un comparto agricolo che si sta organizzando.

 

Sono oltre 500 le aziende di latte bovino in produzione attualmente in Basilicata e, anche per fornire informazioni corrette rispetto a quelle apparse sulla stampa negli ultimi giorni le consegne dei produttori lucani di latte bovino per la campagna 2015-16, come desunti dal Sistema Informativo Agricolo Nazionale, su base annua, sono pari a 132 milioni di kg. 

 

Non è corretto, pertanto, correlare il dato Ismea relativo al calo del consumo di latte alla non redditività del produrre latte in Basilicata. Una risposta in tal senso è già stata data dalla comunicazione di operatori specializzati tramite Marco Saraceno di Fattorie Donna Giulia. C'è infatti una Basilicata del latte che è invece pronta a ripartire proprio dalla filiera che coinvolgerà  non solo il latte vaccino ma anche bufalino e ovicaprino per provare a costruire un paniere di prodotti lattiero caseari di aziende che dalla produzione alla trasformazione siano 100% lucani e che possano esprimere l'identità di una regione che eccelle proprio per la qualità del latte.

 

Sono fiducioso che questo sia, allora, il percorso di crescita  organizzativa e commerciale, da cui gli allevatori e i produttori di latte di Basilicata traggano un vantaggio sia economico che operativo."

Published in PRIMA PAGINA
Giovedì, 07 Settembre 2017 10:30

SALUTE - Giornata Nazionale SLA in Basilicata

AISLA sarà presente in Basilicata in 4 piazze. Il 17 settembre AISLA, l'Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, sarà presente con 12.000 bottiglie di vino in oltre 150 piazze in tutta Italia in occasione della X Giornata nazionale sulla SLA per raccogliere fondi da destinare all'assistenza delle persone colpite dalla malattia e alla ricerca scientifica.

Published in APPUNTAMENTI
Venerdì, 24 Febbraio 2017 07:00

"Suolo e salute", incontro a Policoro

SUOLO E SALUTE, Organismo di Controllo e Certificazione per l’agroalimentare e l’ambiente, alla luce delle Linee Guide Nazionali e del relativo Disciplinare di Produzione Integrata della Regione Basilicata, organizza un incontro tecnico, che si terrà in data 24 febbraio 2017 a Policoro presso l’Hotel Residence Heraclea* di via Lido (ore 9,30 - 13,30), su “LA CERTIFICAZIONE DELLO SCHEMA SQNPI - Sistema di Qualità Nazionale Produzione Integrata". Il SQNPI è uno schema di certificazione per la valorizzazione delle produzioni agricole vegetali ottenute in conformità ai disciplinari regionali di produzione integrata. L’incontro patrocinato dalla Federazione dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Regione Basilicata, intende fornire gli elementi essenziali sui riferimenti normativi, sulle procedure di adesione, controllo e certificazione, nonché informazionisui contenuti dello stesso DPI Basilicata. Le relazioni saranno tenute dal dott. Carmelo Pinzone della Direzione Tecnica di Suolo e Salute Srl. L’O.d.C., leader internazionale del biologico, da tempo ha esteso il proprio campo di attività ad altri schemi di certificazione nel settore agroalimentare e ambientale. Tra i servizi offerti, oltre il biologico, ricordiamo il controllo e la certificazione dei prodotti a Denominazione di Origine (DOP, IGP e STG), dello standard GlobalGap, della Rintracciabilità di Filiera, dell’Agricoltura Integrata, della Biocosmesi e dei prodotti per Vegani, inoltre, grazie ad accordi stipulati con partner accreditati, può offrire diversi altri servizi di certificazione (es. GMP, ISO 22000, Halal, Kosher, BRC e IFS), nonché marchi regionali, sulla sicurezza alimentare, sui sistemi di gestione ambientale e della qualità, etc. All’evento tecnico sono invitati a partecipare tutte le aziende aderenti al SQNPI, i tecnici del settore e tutti gli operatori locali fortemente motivati nell’adozione di pratiche e/o di processo e/o di sistemi agrari sostenibili e rispettosi dell’ambiente. Tutto il personale di Suolo e Salute è fortemente impegnato nella promozione e divulgazione di pratiche a sostegno di un’agricoltura efficiente ed efficace, capace di ottimizzare le risorse impiegate, ma soprattutto di recepire, attraverso formazione continua e dinamici confronti, i canoni di un’agricoltura sempre più etica e responsabile. Tutte le politiche agricole future convergono in questa direzione, pertanto, occorre uno sforzo partecipato per rispondere in maniera egregia ai tanti co-produttori sempre più desiderosi di garanzia, di qualità e di trasparenza. Informazioni dettagliate potranno essere richieste a Ferruccio D'Angelo (Direttore Regionale) al numero 3482510430 o all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Published in EVENTI

L’informazione sanitaria e i servizi per i cittadini viaggiano attraverso Whatsapp: è lo strumento innovativo che Sanità Futura, associazione delle strutture sanitarie private accreditate lucane, intende sperimentare per l’invio periodico agli utenti di notizie sulla salute, sulle prestazioni e i servizi disponibili presso le strutture associate.

Published in PRIMA PAGINA
Uno studio dell’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano mette in luce lo scarso consumo di alimenti ricchi di iodio e i rischi per la salute, in particolare per il feto e l’accrescimento dei bambini.
Published in Di cotte e di crude

Domani 8 aprile e mercoledì 9 si svolgono a Roma gli Stati generali della Salute, convocati dal ministro Beatrice Lorenzin per un’analisi dello stato dell’arte e delle prospettive del sistema sanitario nazionale. In uno dei panel di domani pomeriggio, dedicato a “I servizi territoriali in rete vicini al cittadino”, è previsto l’intervento di Giampiero Maruggi, direttore generale del San Carlo, unico direttore generale delle aziende del SSN, chiamato a confrontarsi on altri eminenti esponenti del mondo dell’associazionismo e delle professioni mediche e sanitarie.

Published in MEDICINA