Martedì, 21 Novembre 2017

Antonio Mastrosimone, 55 anni di Policoro, imprenditore molto noto in città e proprietario dello storico Lido "La Capannina", è venuto a mancare in seguito ad un incidente stradale, avvenuto questa mattina intorno alle 7 sulla sp113 che collega Monopoli ad Alberobello, in Puglia.

Published in CRONACA

L’esercitazione di protezione civile si baserà su un terremoto di magnitudo 8.5 con epicentro a sud dell’isola di Zante, nel segmento occidentale dell’Arco Ellenico

Published in CRONACA

Francesco Fortunato, ex consigliere comunale e componente del partito democratico di Policoro, prende posizione sull'uscita dal Partito di alcuni esponenti della area della sinistra progressista.

Published in POLITICA

Arriva la prima richiesta di dimissioni da una parte delle opposizioni a un membro della giunta Mascia. Il destinatario è Giovanni Trifoglio, assessore al bilancio del Comune di Policoro. Il mittente, invece, la coalizione civica che fa capo a Gianni Di Pierri. Il motivo? Ragioni di opportunità.

Published in POLITICA

In occasione della Commemorazione dei Defunti la linea 5 del trasporto urbano effettuerà fermate e corse gratuite da e per il cimitero comunale toccando tutto il centro abitato.

Published in CRONACA

Pubblichiamo la lettera aperta del Partito Democratico di Policoro sulle dimissioni dell'assessore Marrese e della consigliera Carretta:

Care cittadine, cari cittadini,

E’ di questi giorni la decisione di lasciare il Partito Democratico da parte dell’assessore Gianluca Marrese e della consigliera Teresa Carretta che, da quanto si apprende, insieme a Tonia Sollazzo, Mariano Mele, Agnese Faliero, Amedeo Brasile e Roberto Degiorgio, hanno aderito al movimento di Roberto Speranza.

Lascia basiti la scelta dei tempi. Sono state restituite le tessere del PD, regolarmente rinnovate pochi giorni prima, entro la scadenza del 25 Settembre, evidentemente per poter essere agevolmente traghettati negli organi dirigenziali provinciali di MDP.

Un atto di coerenza politica evidentemente necessario, ma piuttosto tardivo sopratutto perché giunge solo dopo la definizione delle cariche istituzionali principali, nonché delle commissioni consiliari e di alcune nomine.

Ci si attendeva un percorso diverso e meno autoreferenziale in ragione, soprattutto, di quel progetto amministrativo che ci ha visti impegnati insieme per offrire alla nostra città una visione politica condivisa e plurale. Patrimonio, questo, proprio del Partito Democratico di Policoro inteso come comunità politica, non già come somma di singole individualità.

Il Partito Democratico, pertanto, indipendentemente da tale episodio rinnova l’impegno per assicurare il suo contributo politico di garanzia all’attuale amministrazione che rappresenta innanzitutto la forza del progetto globale, di cui il circolo cittadino è stato promotore. Continueremo a lavorare per la nostra città con lo stesso entusiasmo con cui lo abbiamo fatto fino ad ora; abbiamo voluto con determinazione un progetto politico che anteponesse Policoro alle dinamiche politiche nazionali, ci dedicheremo ora al suo completo sviluppo, sia in ambito cittadino che in quello metapontino.

Prendiamo atto che la scelta delle dimissioni determina una maggior chiarezza di ruoli e fisionomie politiche e che è un atto di coerenza politica, che consegue a quanto è avvenuto a livello nazionale. Un atto dovuto, soprattutto nel rispetto di quell’elettorato che ha premiato il progetto del Pd e della coalizione tutta.

Il Pd di Policoro non solo continua ad esistere ma è più forte e coeso di prima e costantemente continuerà a supportare e collaborare con il sindaco e l’amministrazione comunale al fine di raggiungere gli obiettivi fissati nel documento politico-programmatico a base della competizione elettorale.

Il nuovo gruppo politico che si andrà a formare in consiglio comunale, in un più chiaro ed equilibrato assetto di governo, al pari degli altri gruppi già costituiti, dovrà avere la responsabilità di contribuire a traghettare la città di Policoro fuori dalle situazioni anomali e di criticità in cui versa.

Si delineerà così una nuova strada per progredire nella realizzazione della visione politica e amministrativa che abbiamo contribuito fortemente a creare. Anche questo contribuirà a far si che quella che si sta scrivendo veramente possa essere “tuttaunaltrastoria”.

La capacità rigenerativa di un grande partito a vocazione maggioritaria, di cui il Circolo PD di Policoro ne è esempio, proprio in questi giorni è stata confermata e rafforzata dall’andamento generale del tesseramento che ha anche visto il tesseramento al partito di diversi nuovi iscritti tra i quali l’attuale presidente del consiglio comunale avv. Domenico Ranù.

 

 

Published in POLITICA

Le lezioni d’aula hanno consentito di sviluppare competenze trasversali: dal marketing alla comunicazione aziendale; dall’analisi dei bisogni culturali alla comunicazione aziendale; dall’universal design all’utilizzo professionale delle nuove tecnologie applicate ai beni culturali; dalla capacità gestionale di attivare e gestire una rete di sinergie con il comparto turistico e di attrarre risorse finanziarie e di gestirle correttamente

Published in ECONOMIA

In riferimento alla annosa questione dell’inquinamento derivante dall’attività dell’impianto Itrec della Trisaia l’Amministrazione Comunale di Policoro ha mostrato da subito un’ampia e fattiva volontà di partecipazione e trasparenza, al fine di intraprendere ogni iniziativa e provvedimento utile per la tutela della salute pubblica e della salubrità dell’ambiente.

Published in POLITICA

A 10 anni esatti dalla nascita del Pd, il Vicesindaco di Policoro Gianluca Marrese, primo degli eletti alle elezioni amministrative di Policoro della scorsa primavera, ha deciso di lasciare il Pd e di aderire ad Articolo Uno-Mdp. La sua decisione è stata formalizzata con la seguente lettera aperta inviata agli organismi dirigenti del circolo Pd di Policoro

Published in POLITICA

L'autista, questa mattina, ha perso il controllo del mezzo probabilmente in seguito a un malore, per fortuna non ci sono state gravi conseguenze, infatti il camion ha urtato contro le barriere laterali per poi finire la propria corsa sulla SS 106, al chilometro 424 - territorio di Policoro -  in direzione Taranto. Tempestivi i soccorsi dei sanitari del 118, sul posto anche i Carabinieri di Policoro e i mezzi dell'azienda Stigliano che in poco tempo hanno ristabilito la regolare circolazione lungo il tratto ostruito dalla presenza del mezzo pesante. Il conducente pare non sia in pericolo di vita. 

Published in CRONACA
Pagina 1 di 34