Venerdì, 20 Luglio 2018

Scanzano Jonico, Salvatore Pecchia nuovo segretario del Partito Democratico cittadino

Scanzano Jonico, Salvatore Pecchia nuovo segretario del Partito Democratico cittadino Featured

Il giovane agronomo eredita la segreteria cittadina e succede a Scarnato

SCANZANO JONICO. E’ Salvatore Pecchia il nuovo segretario cittadino del Partito Democratico di Scanzano, lunedì 28 Maggio il nome del giovane dottore agronomo è stato votato all’unanimità, quindi il passaggio delle consegne con Claudio Scarnato che ha guidato per 7 anni la segreteria; fase di reggenza compresa.
Salvatore Pecchia, 36 anni, è dottore agronomo, ha conseguito la laurea all’Università della Basilicata dopo aver ampliato la sua formazione accademica in Germania. Professionalmente si occupa di consulenza e progettazione in materia di bandi europei - nell’ambito delle misure dedicate al settore - e di finanza agevolata.
Nel suo intervento, lunedì scorso, ha ringraziato il segretario e il direttivo uscenti, su Claudio Scarnato ha detto: “Ha svolto un ottimo lavoro valorizzando le risorse umane che hanno scelto di impegnarsi all’interno del Partito Democratico e quindi per la città di Scanzano Jonico”.
E, ancora: “Il mio compito è quello di ripartire dall’ottimo lavoro già eseguito e dare slancio all’attività politica cittadina. Sì, al dialogo costruttivo con le altre forze politiche presenti sul territorio e presenza sulle grandi questioni che investono la nostra città e a cui occorrerà dare risposte che purtroppo tardano ad arrivare. A tal proposito non faremo mancare il nostro ruolo di proposta che continuerà a svilupparsi in consiglio comunale con sempre maggiore frequenza”.
Pecchia ha poi aggiunto: “Faremo la nostra parte anche al di fuori del contesto istituzionale cittadino affinché si riannodino i fili fra la politica e le ambizioni dei cittadini e in particolare delle nuove generazioni, battendoci con la forza degli argomenti informati a quell’idea progressista fatta di rispetto, dialogo, Europa e attenzione ai bisogni di una società sempre più connessa ma che allo stesso tempo avverte le frustrazioni legate alla persistenza delle “disuguaglianze” che in questa fase storica e politica tendono ad amplificarsi. E, infine, nel commentare il quadro regionale e quello nazionale: “Ci aspettano fasi complesse e ci saremo, fiduciosi e pronti per far sentire in tutte le sedi istituzionali e civiche anche il nostro dissenso di fronte a qualsiasi scelta politica che non abbia al centro le persone, i diritti civili e il Mezzogiorno che deve affrancarsi, partendo proprio dalle periferie, dal ruolo di gregario in cui rischia di essere relegato ora più che mai”.
A comporre il direttivo cittadino ci saranno: Pasquale Rimoli, Rocco Durante, Filomena Matera, Pietro De Gaetano, Karin Pascucci, Isabella Pellegrino, Maria Ponzio, Margherita Sigismondi, Fulvio Tataranno.

Nel corso della segreteria, infine, sono stati ricordati Antonio Stasi, Lilia Castiglia e Peppino Labanca, per il lavoro svolto in vita e l’impegno politico sempre dalla parte della città. Un pensiero poi a Pasqualino Truncellito che da indipendente ha condiviso un importante percorso politico nel Centro Sinistra di Scanzano fino alla tragica scomparsa avvenuta quando, da candidato nella lista Scanzano Conta, era in corso la campagna elettorale per le comunali del 2016.

Read 1485 times Last modified on Sabato, 02 Giugno 2018 17:27
Rate this item
(0 votes)