Sabato, 16 Dicembre 2017

Il "filo rosso" nazionale dal retrogusto lucano

Il "filo rosso" nazionale dal retrogusto lucano Featured

Giuseppe Gioia, Mariano Mele, Angelo Durante, Piergiuseppe Basile, Emiliano Ancarola e Luca Vitarella e Michele Masulli, i ragazzi lucani che hanno promosso l'iniziativa

Sabato 7 ottobre, a Roma, presso la sede di SinergieSolidali, è stata presentata Filo Rosso, un’associazione di cultura politica da poco costituita. “Filo Rosso – riferiscono i promotori – vuole essere uno spazio libero di confronto, che vada oltre le appartenenze partitiche e metta in rete giovani impegnati in politica, associazioni, Istituzioni, università e professioni. L’obiettivo di Filo Rosso è promuovere elaborazione e formazione politica, contribuendo al rinnovamento della cultura e della proposta della sinistra in Italia e in Europa. In questo modo si intende anche favorire la partecipazione giovanile alla vita pubblica del Paese”. All’appuntamento hanno preso parte decine di giovani da tutta Italia e, in collegamento video, dall’estero. Nel corso dell’incontro, si è definito il percorso dell’associazione nei prossimi mesi, con il proposito di sostenerne il radicamento su base nazionale, ci si è impegnati a organizzare una scuola di formazione entro fine anno e si è approvata l’adesione di Filo Rosso alla manifestazione per lo Ius Soli, che si terrà venerdì 13 ottobre a Roma.
Tra i promotori di questa nuova realtà nazionale figurano i lucani Michele Masulli, Presidente nazionale dei Giovani Democratici, Giuseppe Gioia, Mariano Mele, Angelo Durante, Piergiuseppe Basile, Emiliano Ancarola e Luca Vitarella. Masulli, che ha tenuto la relazione introduttiva dell'appuntamento, ha dichiarato:"Scegliamo di superare le divisioni dei partiti e di ritrovare un filo che ci unisce, una visione comune del mondo, una lettura condivisa delle cose, e su questa base tenere insieme le più varie esperienze e passioni, politiche e associative, intellettuali e professionali. Si tratta di un tentativo che va controcorrente, quando il dibattito pubblico si svuota di contenuti e le divisioni prevalgono nello scenario politico e sociale. Per questo la sfida è tanto più ardua, con Filo Rosso proveremo a tessere insieme il futuro".

Read 1291 times
Rate this item
(0 votes)