Sabato, 24 Giugno 2017

Il ballottaggio a Policoro "Mascia Vs Leone" visto da fuori

Il ballottaggio a Policoro "Mascia Vs Leone" visto da fuori Featured

IlMetapontino.it ha chiesto a due autorevoli rappresentanti della vita politica e amministrativa del comprensorio Metapontino, Salvatore Iacobellis e Leonardo Giordano, di commentare l'attuale confronto politico in corso a Policoro. Come è noto al ballottaggio sono arrivati Enrico Mascia e il sindaco uscente, Rocco Leone. La città di Policoro si è divisa sostanzialmente in tre fronti, infatti sebbene escluso dal ballottaggio, il candidato Gianni Di Pierri ha riempito il carniere di consensi all'incirca 3150, davanti a lui Leone 3462 e Mascia 3625. 

Stando ai numeri dunque, i "finalisti" dovranno contendersi idealmente i consensi disponibili, compresi quelli riconducibili al Movimento Cinque Stelle rappresentato in campagna elettorale da Olga Colletta (480 voti).

Di seguito riportiamo nella versione integrale gli articoli che gentilmente Giordano e Iacobellis, il primo riconducibile alla cultura politica del centro-destra, il secondo a quella del centro-sinistra, hanno scritto per questo servizio. Sia Iacobellis che Giordano sono stati sindaci dei rispettivi comuni di appartenenza, Scanzano Jonico e Montalbano Jonico. Il loro impegno politico è attivo, Giordano inoltre svolge la funzione di consigliere comunale di minoranza. 


MI E' STATA chiesta un’opinione su quanto accaduto e su quanto accadrà per le elezioni comunali nella città di Policoro. Tale opinione mi è stata richiesta in quanto sarei ritenuto esponente di quel mondo politico-culturale che si riconosce nel centro-destra. Innanzitutto credo che il risultato ottenuto al primo turno da Rocco Leone non sia assolutamente da disprezzare, anzi –considerato che usciva da una sindacatura e, di questi tempi, soprattutto nei comuni, amministrare non paga elettoralmente- il suo risultato e quello dei suoi più stretti collaboratori è gratificante.
Qualcuno ha detto che il suo consenso è frutto del suo impegno professionale. Non nego che ci sia anche questo: la gente, però, soprattutto in una città “libera” e non condizionata da pressioni clientelari come Policoro, sa distinguere meriti professionali e personali da meriti politici. Quindi lo scarto rappresentato dal voto disgiunto è anche, se non soprattutto, stima amministrativa e consenso politico nei confronti del sindaco uscente.
A conferma di ciò vi è poi il lusinghiero risultato dei suoi giovani più fidati e stretti collaboratori.
Adesso si apre un’altra fase: quella del 2° turno. Sono convinto che quando il confronto si configura con la scelta se stare di qua o di là gli accordi di vertice servono relativamente. Ciò che serve è parlare al popolo che al primo turno ha fatto un’altra scelta.

La maggioranza degli elettori di Di Pierri appartiene al così detto “popolo moderato” con una propensione nelle scorse competizioni a votare centro-destra. Rocco Leone deve indovinare le note e gli accordi giusti e più intonati per parlare a questo popolo.

Con apertura di cuore e umiltà deve ricucire lo strappo che si è prodotto tra questo elettorato e la sua compagine e che ha portato circa 3000 voti all’avvocato Di Pierri. Deve provare a convincere questo popolo che è disposto ad ascoltarlo a rappresentarne le istanze legittime e prioritarie, ad iniziare con loro un percorso nuovo che faccia ammenda delle incomprensioni del passato. Se riuscirà a fare questo è fatta.
Qualche considerazione anche sull’altro candidato, l’ammiraglio Mascia. E’ persona rispettabile e seria. Ha rappresentato un valore aggiunto al PD policorese che soffre da anni divisioni, spaccature, contrasti che ne hanno minato ogni seria e possibilità di essere credibile alternativa di governo della città. Il problema forse è che il PD Policorese ne schiaccia il profilo e fa temere alla gente che egli non possa governare in autonomia responsabile e indipendenza. [Leonardo Giordano]

VISTA da lontano la campagna elettorale di Policoro è apparsa come un avvincente testa a testa tra tre candidati molto competitivi e con proposte politiche interessanti, mentre l'ultima lista ha fatto di tutto per confermare il deludente dato nazionale.
La prima coalizione, del candidato sindaco Mascia, ha presentato una proposta sobria fattibile e nel contempo innovativa, con la forza e la consapevolezza che ė propria di chi sa di saper essere forza di governo. Liste forti governate con maestria dal candidato sindaco, che ha saputo mantenere la barra dritta nonostante alcuni errori nei comizi, ma che per un attimo si è fatto sorprendere da un vento tipico che spira nel centro sinistra il voto disgiunto. Nonostante questo vento ha saputo portare a casa un solido risultato da cui partire per il ballottaggio.
La seconda coalizione del candidato sindaco Leone ha proposto la forza della continuità e dei risultati conseguiti, non esprimerò un giudizio di merito su di essi in quanto oltre che indelicato sarebbe scorretto da un punto di vista deontologico, la raccolta differenziata, il turismo e la bandiera blu. Raggiunto il traguardo del Regolamento Urbanistico ha chiesto dal palco un nuovo mandato per completare la sua visione della città, con il piano Strutturale e il piano d'Ambito. Liste meno trainanti, ma una forza indiscussa del candidato sindaco che, aldilà del carattere a volte rude, trae linfa dal suo impegno nel sociale e dallo spirito di abnegazione professionale.
La terza coalizione del candidato sindaco Di Pierri è l'indiscussa novità del panorama politico di Policoro, non una novità il candidato, che si era già cimentato nella passata tornata elettorale, ma la proposta di spazzare via in un sol colpo centro sinistra e centro destra da Policoro, il tutto condito con una pregevole proposta progettuale per il futuro di Policoro, scritta con perizia e da mani sapienti. Peccato che sul palco si sia vista solo la forza dirompente di voler spazzare via gli avversari e poco la pregevole proposta per Policoro, che se da un lato ha gonfiato le sue vele dal vento perso dalla candidata Colletta, dall'altro lato ha perso il vento della proposta, che ha fatto affievolire le sue vele rallentando la corsa del candidato fino a fermarlo alla soglia del ballottaggio.
La quarta lista della candidata Colletta non ha dato l'impressione ne di avere la forza di spazzare via tutti, ne di rappresentare il cambiamento, impressione rafforzata dal programma pieno di buoni propositi, ma carente di linee attuative, carenza dovuta probabilmente alla poca esperienza. Di conseguenza il giudizio degli elettori é stato impietoso.


Peccato che la campagna elettorale sia scesa di livello a causa di eccessive polemiche su questioni che poco attengono alla politica, con il lancio dal palco di parole in libertà, pesanti come pietre, che non solo fanno male, ma lasciano un senso di profonda amarezza anche su chi ascolta. Non a caso è stato premiato dal consenso dei cittadini il candidato Mascia, capace di ascoltare come gli altri, ma capace anche di rassicurare e offrire un approdo sicuro a tutti.


Quindi ballottaggio Mascia Leone, assicurato il voto strutturato sulla proposta politico programmatica e sulla forza delle liste collegate e mia opinione che la vittoria andrà a chi saprà meglio interpretare il tema delle diseguaglianze, per lenire quel disagio economico e sociale che interessa ormai grandi fette di popolazione e a chi saprà dar voce anche a chi ė rimasto indietro.
La Politica in questi ultimi decenni ha ricevuto tanto dalla città di Policoro è arrivato il momento che essa restituisca alla città in termini di visione strategica, progetti, opere e spirito di servizio quando ricevuto, nei modi e nei tempi che stabilirà essa stessa, affinché Policoro nel panorama lucano diventi sempre più autorevole e meno autoreferenziale.
Non sfuggirà ai più che la mia analisi è fortemente influenzata dall'essere di sinistra e spero che sia il centro sinistra ad interpretare meglio il ballottaggio, in ogni caso un caloroso in bocca al lupo ai due candidati Rocco Leone e Enrico Mascia. [Salvatore Iacobellis]



Read 2757 times Last modified on Sabato, 17 Giugno 2017 09:44
Rate this item
(0 votes)

Per la tua pubblicità su questo sito