Domenica, 23 Luglio 2017

Sospettato di spaccio, assolto. L'avvocato D'Angella: "Sapevamo della sua estraneità"

Sospettato di spaccio, assolto. L'avvocato D'Angella: "Sapevamo della sua estraneità" Featured

Il tribunale collegiale di Matera assolve Mario Potenza, sospettato di spaccio. In quella operazione i Carabinieri sequestrarono circa 20 chili di droga fra hashish e cocaina. (sette chili di eroina e 13 chili tra hascisc e marijuana)

PISTICCI. Assolto dal tribunale penale collegiale di Matera con formula ampiamente liberatoria, ieri, Mario Potenza, accusato di spaccio nel settembre dell'anno scorso, al termine di quella operazione i Carabinieri sequestrarono oltre 20 chili di droga. “Ero certo dell'innocenza del mio assistito e già da quando gli hanno sostituito il carcere con i domiciliari ho avuto la sensazione che il tribunale avesse capito bene i fatti”, ha dichiarato l'avvocato Simone D'Angella componente del collegio difensivo.
Che ha spiegato: “Come si ricorderà i Carabinieri trovarono della droga occultata in uno stabile a circa 50 metri dalla casa ove viveva il nostro assistito e hanno ritenuto che l'immobile fosse di pertinenza della casa stessa: circostanza smentita già dalle prime risultanze processuali. Infatti, è emerso subito con chiarezza che il suddetto immobile fosse abbandonato, semi-pericolante, aperto su più lati e quindi accessibile a tutti. Mario Potenza invece abita lungo la SS 106, in aperta campagna alla mercé di tutti”, ha spiegato l'avvocato D'Angella che ha seguito la vicenda con il collega, l'avvocato Pietro D. Mazzoccoli.

Contro la sentenza pronunciata dal Tribunale collegiale, presieduto dal dottor Giuseppe De Benedictis, il pubblico ministero avrebbe facoltà di appello. Sul punto, il legale ha spiegato: “Attendiamo le motivazioni del Collegio e le eventuali mosse della Procura. Se il pm non farà appello e di conseguenza la sentenza dovesse trasformarsi in definitiva, proporremo azione per ingiusta detenzione. Il nostro assistito è stato in carcere dal 24 settembre 2016 al 1 febbraio 2017. Sino a mercoledì è stato ai domiciliari”

Ultimo aggiornamento ore 19,20 del 7 aprile 2017

Read 738 times Last modified on Venerdì, 07 Aprile 2017 17:21
Rate this item
(0 votes)

Per la tua pubblicità su questo sito