Mercoledì, 29 Marzo 2017

L’AVARO DI TRUNCELLITO IN SCENA A VALSINNI - 25 e 26 Febbraio

L’AVARO DI TRUNCELLITO IN SCENA A VALSINNI - 25 e 26 Febbraio Featured

Scritta in rima, con alternanza di canti e parti recitate, l’Avaro ripercorre la vicenda umana di “Arpagone” e della sua proverbiale avarizia. Truncellito, con un tocco di genio, unito ad una grande conoscenza delle opere teatrali italiane e straniere, ha saputo rendere una commedia classica (scritta nel 1668) profondamente moderna e attuale

Valsinni- Il Carnevale porta con se gioia e divertimento, spensieratezza e allegria. Ogni paese lo celebra con feste e sfilate, le strade si riempiono di coriandoli e colori, per la gioia dei bambini, ma anche dei grandi che, per un giorno, ritornano fanciulli. Come da tradizione consolidatasi negli anni, in occasione del Carnevale, torna a Valsinni, l’appuntamento imperdibile con il teatro. Sabato 25 e domenica 26 febbraio, presso la sala eventi “Ninì Truncellito”, con inizio alle ore 18.30, la storica compagnia teatrale “Il Gafio”, salirà sul palco “per divertire il pubblico”. In scena “L’Avaro”, commedia brillante e divertente, scritta da Molière e rivisitata in chiave ironica da Ninì Truncellito, fondatore della compagnia e autore di commedie di grande successo, scomparso nel mese di novembre del 2015. Scritta in rima, con alternanza di canti e parti recitate, l’Avaro ripercorre la vicenda umana di “Arpagone” e della sua proverbiale avarizia. Truncellito, con un tocco di genio, unito ad una grande conoscenza delle opere teatrali italiane e straniere, ha saputo rendere una commedia classica (scritta nel 1668) profondamente moderna e attuale. L’opera venne portata in scena anche alcuni anni fa sotto la direzione del suo autore, ricevendo un grande successo di critica e di pubblico. Oggi vede la regia di Fabio Truncellito che veste anche i panni del protagonista Arpagone. Una eredità non certo facile la sua, ma accettata con impegno e grande professionalità. Sul palco “vecchi attori” e nuove leve. Nei panni di Cleante, Livio Truncellito, anche autore degli arrangiamenti musicali, nelle vesti di Mariana, Carmen Chierico, l’attrice che presta anche il volto alla poetessa Morra durante le rappresentazioni estive. Nella parte di Cleante, Fabiano Fagnano, mentre Elisa viene interpretata da Imma Truncellito, Dante Laragione impersona Freccia, Stefania Celano è la serva Frosina, Francesco Olivieri, Stoccafisso, Giuseppe Spagnolo, Fildipagglia, Giovanni Olivieri, presidente della Compagnia e autore anche della scenografia, interpreta mastro Giacomo, Fabiana Chierico è monna Claudia, mentre Claudio Truncellito e Rodolfo Rago sono le guardie. Vittoriano Truncellito, veste i panni di Don Anselmo. A spiegare le alterne vicende, le maschere: Giuseppe Truncellito e Maria Pugliese. Alla Chitarra Maurizio Petrigliano. La rappresentazione è un modo per la comunità e per la compagnia di ringraziare Ninì Truncellito il medico-poeta, che per oltre 30 anni ha saputo divertire il pubblico con commedie esilaranti ma con una chiara morale. Il suo motto era “divertirsi e divertire”. Le sue commedie hanno suscitato tante risate e “distratto” la gente, almeno per un po’, dai problemi della vita quotidiana. Quindi il prossimo fine settimana, tutti a teatro per divertirsi con L’avaro e la compagnia de “Il Gafio”.

Read 1254 times
Rate this item
(1 Vote)

Per la tua pubblicità su questo sito