Martedì, 17 Luglio 2018

TASSA EIPLI, DEVINCENZIS: DA PITTELLA E BRAIA NESSUNA RISPOSTA

TASSA EIPLI, DEVINCENZIS: DA PITTELLA E BRAIA NESSUNA RISPOSTA Featured

"Saremo pertanto vigili sul raddoppio della seconda canna del Sinni anche in attesa che Pittella e Braia si decidano ad intervenire verso il popolo lucano con la cancellazione dell'illegittimo contributo EIPLI di cui mi sto occupando già da diversi giorni insieme ai sindaci del territorio"

L'ex sindaco di Montalbano Enzo Devincenzis si oppose fortemente nel 2011-2012 al raddoppio della seconda canna del Sinni, facendo saltare l'accordo di programma del 2009 con precise e condivise motivazioni presso il Ministero dei Lavori Pubblici a Roma alla presenza dei sindaci di Senise e Montescaglioso.
Dopo la lettura dell'accordo di programma per la gestione delle risorse idriche datato 01.07.2016, si evince chiaramente che si va verso gli interventi per le opere incompiute, quindi verso la seconda canna del Sinni con il conseguente completamento degli schemi idrici interconnessi e invasamento degli invasi pugliesi che devono essere serviti da Montecotugno, come la diga Pappadai di Carosino, attualmente servita in via sperimentale, dicono.
Altri interventi previsti nell'accordo riguardano il ripascimento delle coste e la mitigazione della salinizzazione in territorio pugliese.
Del contributo EIPLI dell’Ente Irrigazione del Consorzio di Bonifica, non vi è alcun cenno, sebbene nell'accordo di programma del 1999, i presidenti dell'epoca ne avevano tenuto conto.
Si evince chiaramente, fino a prova contraria, che questa amministrazione regionale, pensa più alla Puglia che agli agricoltori lucani del metapontino vessati dal commissario Musacchio del Consorzio di Bonifica su precise indicazioni della regione Basilicata, dopo aver subito in questi giorni ingenti danni alle colture e alle strutture agricole a causa delle forti nevicate.
Saremo pertanto vigili sul raddoppio della seconda canna del Sinni anche in attesa che Pittella e Braia si decidano ad intervenire verso il popolo lucano con la cancellazione dell'illegittimo contributo EIPLI di cui mi sto occupando già da diversi giorni insieme ai sindaci del territorio.
Ad oggi non vi è alcun cenno circa l'incontro dei sindaci con i vertici regionali sul tema EIPLI. Si paghi prima EIPLI al posto degli agricoltori e poi si discuta sull'accordo di programma.
EIPLI e la regione sono ben a conoscenza della nostra caparbietà.

Enzo Devincenzis
Consigliere Comunale

Read 1287 times
Rate this item
(0 votes)