Martedì, 24 Ottobre 2017

Il progetto'Pist-art' vince la seconda edizione del concorso di architettura 'Walk-up'

PISTICCI - Sono gli architetti Michele Giardullo, Maria Emanuela Iannuzzelli e Teresa Lagala i vincitori di "Walk-up!" edizione 2011, il concorso di idee in architettura per la riqualificazione del centro storico di Pisticci. A premiarli una commissione tecnica, presieduta da Mattia Antonio Acito, architetto materano di fama internazionale e composta da Franco Malvasi, Rocco Di Leo e Angelo Caruso.

Hanno preceduto il progetto dell'altamurano Michele Caramella, classificatosi al secondo posto e premiato anche dalla giuria popolare. Walk-up, alla seconda edizione, creato dall' associazione Lab.a.r.t., quest'anno ha scelto come area oggetto di riqualificazione la zona dell' ex-mattatoio comunale di Pisticci. Puntare al recupero della struttura in disuso, pensandone un riutilizzo funzionale, attraverso la creazione di spazi polivalenti e ricucendo urbanisticamente l'area al centro storico l' obiettivo del concorso. Il progetto vincitore "Pist-art" è stato preferito agli altri, perchè è riuscito a mettere in relazione la storia di Pisticci con l'architettura contemporanea, applicando i concetti di "archistars", l'acronimo che indica gli architetti di fama internazionale, si legge nella motivazione della giuria tecnica. Previsti un museo d'arte classica, dedicato ai lavori de "Il pittore di Pisticci" ed uno spazio di arte contemporanea, in cui realizzare anche dei lavoratori artistici. Il concept parte dall' idea di taglio per ricucire un rapporto con la storia, attraverso uno spazio di pubblica utilità. L'arte di Pisticci come strumento di bellezza da opporre alla bruttezza che ha caratterizzato l' attività dell'ex-mattatoio comunale.

Il voto popolare ha scelto il progetto "Eternal sunshine of the spotless mind" che come idea di riqualificazione ha proposto la costruzione ex-novo della parte posteriore della struttura, inserendo nella parte centrale un "patio". Diversi i servizi pubblici pensati: una ludoteca, il cinema, una biblioteca ed un museo. A scegliere questo progetto la gran parte dei 500 voti dei visitatori, accorsi numerosi nel secondo giorno della manifestazione. Una partecipazione qualificata, viste le presenze anche nel giorno di inaugurazione dell' evento culturale, in cui sono stati trasmessi in anteprima i video dei progetti, poi esposti in mostra. Prima della consegna dei premi, tavola rotonda con la giuria tecnica, aperta al pubblico ed alla stampa.

"E' davvero interessante vedere degli architetti proporre e progettare soluzioni per le amministrazioni, per Pisticci, per il Sud, ha detto nel suo intervento il presidente della commissione tecnica Mattia Antonio Acito. L' augurio per i vincitori è che i progetti possano essere presentati alle istituzioni. Sono lodevoli le iniziative culturali del genere, perchè mettono in gioco i giovani e le comunità. C' è sì gratuità nella partecipazione da parte degli architetti, ma soprattutto l' esercizio della loro responsabilità nel proporre idee che restano per sempre. L' architetto, infatti, lavora per il futuro, pensando soluzioni che restano scritte nel tempo". Si chiude così la tre giorni di "Walk-up", con un bilancio più che positivo. A corredo del concorso, le mostre fotografiche di Vincenzo Colecchia e Francesco Mastrogiulio, con gli spazi musicali di Zeduardo Martins e degli Shadows of Reflection.

 

Read 3813 times Last modified on Mercoledì, 06 Luglio 2016 13:09
Rate this item
(0 votes)
More in this category: LA STRADA »